Seite wählen
Lo Spirito di Dio riempie il cuore dei credenti
Godloves.me
30. Mai 2020

Il giorno di Pentecoste, circa duemila anni fa, Gesù mandò il suo rappresentante e consolatore, lo Spirito Santo. Egli è il garante del legame tra Dio e coloro che hanno creduto in Cristo. Egli fa conoscere la natura di Dio e consente un dialogo tra il Signore e i credenti.

Se ho fiducia in Gesù, so che lo Spirito Santo vive in me. Questa certezza cambia la prospettiva sulla mia vita. I miei incontri quotidiani sono significativi, perché prego coscientemente che Dio preparerà questi momenti. Le mie relazioni sono migliori, perché lo Spirito Santo mi rende più amichevole. Ho la giusta percezione dei miei successi perché lo Spirito Santo mi mostra le mie debolezze e dove posso trovare i valori veri e dei nuovi punti di forza. I miei insuccessi non determinano la mia identità, perché lo Spirito attesta in me che sono un figlio di Dio, perché ha perdonato i miei peccati.

Il ricordo della Pentecoste amplia i miei limiti perché il Consolatore, lo Spirito Santo, è sempre con me.

Gesù ha detto: Non vi lascerò orfani; tornerò da voi.

Vangelo di Giovanni 14:18

Testo per la settimana: Vangelo di Giovanni 14:15–27

Come vivi la guida dello Spirito Santo ogni giorno?

Energia solare

Energia solare

Sempre più case sono dotate di pannelli solari. L'energia prodotta riscalda l'acqua o trasforma i raggi del sole...

Scalare le vette

Scalare le vette

A volte le difficoltà della vita mi sembrano come un’alta montagna da affrontare. Solitamente tendo a chiedere a...

Essere ribelli o grati

Essere ribelli o grati

Dio ha liberato il popolo di Israele dalla schiavitù in Egitto in modo potente e spettacolare. Nonostante i numerosi...

Pericolo d’incendio

Pericolo d’incendio

Nell'ottobre 2013, la siccità era preoccupante. L'erba era secca e ingiallita; le foglie degli alberi cadevano...