Seleziona una pagina
Come lasciare il passato alle spalle

Come lasciare il passato alle spalle

Giuseppe, un personaggio della Bibbia, aveva dei fratelli violenti e malvagi che lo hanno venduto come schiavo, dopo avere inizialmente pianificato di ucciderlo. Ha sperimentato quanto le ferite inflitte dai familiari possano essere molto profonde e, a distanza di anni, facciano ancora soffrire.

Non ha mai sminuito le azioni commesse dai suoi fratelli. Ma conosceva le istruzioni morali di Dio e li ha perdonati. Perciò, molto tempo dopo, disse loro: «Avevate pianificato del male contro di me, ma Dio l’ha cambiato in bene, per salvare la vita di molte persone!»

Affida il tuo trauma a Dio e perdona chi ti ha ferito.

Giuseppe diede al figlio primogenito il nome Manasse, che significa: «colui che ti aiuta a dimenticare!»

Dio è potente e può compiere questo miracolo oggi, donandoti e accetando un Manasse: ti aiuta a lasciare il passato doloroso alle spalle e a trovare nuovi motivi di gioia.

Dio mi ha fatto dimenticare ogni mio affanno.

Genesi 41:51

Quale obiettivo ti prefiggi per questa settimana?

Testo per la settimana: Genesi 50:15-21

Scrivi, se hai delle domande su Dio o sulla Bibbia.

Concentrati sull’obiettivo.

Concentrati sull’obiettivo.

Prendi esempio da un atleta che partecipa a una maratona. Può iscriversi solo dopo un lungo allenamento. È perseverante e tratta il suo corpo duramente. Si concentra sul suo obiettivo. Mette sempre gli esercizi fisici al primo posto, avanti alla famiglia, agli amici o al cibo. È concentrato solo sulla mèta da raggiungere: vincere la gara.

Fin dalla partenza, ha un unico desiderio: arrivare per primo! Ad ogni costo! Spera che i suoi sforzi siano premiati. E se, improvvisamente, è stanco e ha quasi esaurito le forze, si trascina fino al punto di ristoro. Mancano pochi chilometri. Acqua, carboidrati e sali minerali gli danno energia. Lotta ancora, tenendo gli occhi fissi davanti a sé. Finalmente il traguardo!

La vita è come una maratona. Perciò persevera e tieni d’occhio l’obiettivo.

Non dimenticare questa meravigliosa certezza: Dio ti sostiene e ti dà sollievo quando la corsa si fa difficile.

Corro verso la mèta per ottenere il premio.

Lettera ai Filippesi 3:14

Quale obiettivo ti prefiggi per questa settimana?

Testo per la settimana: Lettera ai Filippesi 3:12-21

Scrivi, se hai delle domande su Dio o sulla Bibbia.

Un rottame?

Un rottame?

Milioni di turisti si recano ogni anno a Parigi per ammirare un grande mucchio di rottami chiamato Torre Eiffel. Il gigante d’acciaio è l’attrazione della capitale francese. Allo stesso modo, a San Francisco, il Golden Gate Bridge è il fiore all’occhiello della metropoli americana. Molti si mettono in posa davanti a questi pezzi di metallo datati per scattare una foto ricordo del loro viaggio. Quanto sono meravigliose quelle vecchie costruzioni!

In diverse parti la Bibbia descrive la bellezza, la forza, la saggezza e la dignità della terza età. Le persone attempate, che riescono a vivere in modo costruttivo e intergenerazionale, svolgono una funzione importante nella società.

Trascorri del tempo con gli anziani, parla con loro, impara dalle esperienze di una vita piena che ti potranno raccontare. Fatti fotografare con loro per conservare il ricordo stupendo di persone da imitare.

Porteranno ancora frutto nella vecchiaia;
saranno pieni di vigore e verdeggianti.

Salmo 19:1

Ti inquieta il pensiero di invecchiare?

Testo per la settimana: Salmo 92:13-15

Scrivi, se hai delle domande su Dio o sulla Bibbia.

Amo perché so di essere amato

Amo perché so di essere amato

In una fontana a più piani, l’acqua scorre da una vasca all’altra. Quando il primo bacino è pieno, essa si riversa in modo naturale nel secondo. La legge di gravità impone al liquido di scorrere dall’alto verso il basso.

Quando Dio formò l’uomo dall’argilla, ha messo in lui alcuni principi. Per poter veramente amare il prossimo, è importante essere consapevoli di essere amati a nostra volta da Dio. Solo se i cuori sono pieni del suo amore riusciamo a donarci, a nostra volta, agli altri. La relazione con lui è una condizione primaria. Il suo amore è autentico e incondizionato, che ci insegna anche a distinguere se un amore umano è autentico o ipocrita.

Riempiendo i tuoi pensieri con le belle promesse di Dio che trovi nella Bibbia, cresce in te la consapevolezza del suo amore. Condividi un po’ di tempo della giornata con il tuo Creatore per imparare da lui ad amare il prossimo.

Carissimi, se Dio ci ha tanto amati,
anche noi dobbiamo amarci gli uni gli altri.

Prima lettera di Giovanni 4:11

Scopri l’amore di Dio ogni giorno!

Testo per la settimana: Prima lettera di Giovanni 4:7-21

Scrivi, se hai delle domande su Dio o sulla Bibbia.

Come sbarazzarsi dall’amarezza?

Come sbarazzarsi dall’amarezza?

Difficilmente un viso può nascondere una lacerazione interiore. L’amarezza si manifesta sul volto e si legge negli occhi. Abuso, molestie morali, umiliazione, perdita… quante sofferenze!

Ho avuto paura di coltivare questo sentimento nel mio cuore. Passare dalla tristezza e dalla delusione all’amarezza, il passo è breve.

Anna, una donna descritta nella Bibbia, era costantemente umiliata perché non aveva figli. Piangeva e non mangiava più. Implorò Dio in silenzio. Egli rispose alla sua richiesta donandogli un bambino, Samuele.

Anche Giobbe diede libero sfogo alle sue emozioni davanti a Dio, dal profondo della tristezza e invaso dall’amarezza per la perdita degli affetti, dei beni e della salute. Non ha avuto tutte le risposte alle domande, ma ha approfondito il suo rapporto con il Signore in un modo unico. Dio lo ha ristabilito dandogli una nuova prospettiva.

Se provi anche tu degli stati d’animo simili a quelli di Anna o di Giobbe, parlane con il tuo Creatore e lui ti accompagnerà dal lamento alla lode, vincendo l’amarezza.

Io provo disgusto della mia vita;
voglio dare libero sfogo al mio lamento,
voglio parlare nell’amarezza dell’anima mia!

Giobbe 10:1

Consolazione per un cuore amareggiato

Testo per la settimana: Giobbe 42:1-6

Scrivi, se hai delle domande su Dio o sulla Bibbia.